Dallas (askanews) - Ancora una volta Barack Obama è tornato sul tema dell'unità del paese, sostenendo che gli Stati Uniti, "sono una sola famiglia". Il presidente Usa ha parla da Dallas, nel corso della cerimonia interreligiosa per i cinque poliziotti uccisi giovedì scorso da Micah Johnson.

"Sono qui a Dallas per dirvi che non siamo così divisi come sembriamo. Ho visto persone protestare contro la brutalità della polizia ma anche piangere per gli agenti morti. Questa è l'America che conosco" ha detto il presidente aggiungendo che nel corso degli anni le "relazioni razziali sono migliorate sensibilmente.

Obama poi ha parlato del lavoro della polizia: "Dobbiamo essere onesti. Sappiamo che esiste il male e per questo serve la polizia. Il vostro lavoro, il lavoro di agente di polizia in tutto il paese, non è uguale a nessun altro lavoro". Questo, ha continuato il presidente, non è stato solo "un atto di stupida violenza ma anche di odio razziale".

"Quando le persone dicono 'Black lives matter' non vuol dire che le vite dei blu, ossia della polizia, non contano, ma che tutte le vite contano, ma in questo momento la grande preoccupazione è il fatto che i dati mettono in luce come i ragazzi neri sono più vulnerabili a questo tipo di incidenti", aveva detto Obama a poche ore dall'uccisione dei cinque poliziotti.

(immagini AFP)