Washington (askanews) - Per la terza volta consecutiva in poche settimane ci sono stati attimi di tensione alla Casa Bianca, isolata per qualche ora a causa di un oggetto metallico sospetto ritrovato dagli agenti di sicurezza nel giardino della residenza di Barack Obama che era all'interno e si apprestava a celebrare

il suo ultimo "Memorial day" da presidente degli Stati Uniti.

A lanciare l'oggetto oltre la rete di recinzione sarebbe stata una donna, poi fermata dalla polizia senza ulteriori incidenti.

La sicurezza della Casa Bianca si conferma una "spina nel fianco" per gli agenti al servizio del presidente, che stanno valutando l'ipotesi di sostituire l'attuale recinzione con una alta più di 4 metri.

(Immagini Afp)