Washington (askanews) - Per la prima volta un sondaggio dà Donald Trump, il quasi certo candidato repubblicano alle presidenziali Usa, in vantaggio sull'altrettanto probabile candidata democratica Hillary Clinton: 46% contro 44% in un rilevamento Abc/Washington Post realizzato tra il 16 e il 19 maggio.

Quello che colpisce soprattutto del sondaggio è che mai nella storia delle presidenziali americane i due principali contendenti alla Casa bianca avevano raccolto tante opinioni negative: quasi sei su 10 elettori registrati dichiarano di avere una cattiva impressione di entrambi i candidati e, complessivamente, Trump si assesta a un rating negativo di -17, a fronte di un -16 della Clinton. Da segnalare, però, che in questo senso il magnate dell'immobiliare ha migliorato la sua posizione rispetto al mese di marzo.

Dati che prospettano comunque un testa a testa tra Trump e la Clinton nel voto che arriverà a novembre, dove gli elettori dovranno scegliere il meno peggio o, come disse Indro Montanelli rispetto alla situazione italiana, "turandosi il naso".

(immagini AFP)