New York (askanews) - Gli ultimi giorni per Donald Trump non sono stati positivi. Dopo gli attacchi per non aver pagato le tasse federali, sono emersi nuovi documenti che proverebbero che avrebbe fatto affari prima con Cuba violando l'embargo e poi con una banca iraniana sulla lista nera degli Usa.

La candidata democratica Hillary Clinton continua a guidare i

sondaggi con cinque punti in più rispetto allo sfidante repubblicano. Questo ovviamente prima che i media pubblicassero gli ultimi scandali sulle tasse del miliardario. Per questo la Clinton alza il tiro e attacca il rivale comizio dopo comizio.

"Sembra che non abbia pagato un centesimo di tasse federali sul reddito per due decenni. Mentre noi lavoravamo duro facendo la nostra parte, Trump non pagava le tasse. Non ha mai contribuito per il bene del nostro Paese" ha detto la Clinton che sta recuperando terreno sull'elettorato maschile.

Ma non solo, il procuratore generale di New York ha anche ordinato lo stop immediato alla raccolta fondi per la Trump Foundation, perchè l'organizzazione non è provvista del permesso richiesto dalle leggi dello Stato di New York.

E così il dibattito di domenica 9 ottobre diventa fondamentale per Trump che questa volta non può sbagliare: un passo falso infatti potrebbe aumentare ancora di più la sua distanza nei confronti della candidata democratica.

(immagini AFP)