Ankara rassicura, ma passano solo feriti. Rischio crisi umanitaria