Strasburgo (askanews) - I "cuori" dei paesi dell'Unione europea "sono ancora aperti" a una possibile inversione di marcia sulla Brexit da parte della Gran Bretagna. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk.

"Se non ci sarà un cambiamento nel cuore dei nostri amici britannici, la Brexit diventerà una realtà, con tutte le sue conseguenze negative, a marzo del prossimo anno. Noi, qui sul Continente, non abbiamo cambiato il nostro cuore. I nostri cuori sono ancora aperti per voi", ha scritto Tusk.

--- TESTO SOTTITITOLATO ---

Se il governo britannico

mantiene la sua decisione di lasciare

la Brexit diventerà una realtà

con tutte le sue conseguenze

nel marzo dell'anno prossimo.

A meno che non ci sia un cambiamento nel cuore dei nostri amici britannici.

Non è stato lo stesso David Davis ad affermare che

'se una democrazia non può cambiare parere, non è una democrazia'?

Noi altri, sul continente europeo, non abbiamo cambiato il nostro cuore.

I nostri cuori sono sempre aperti per voi. Grazie