Continua il pugno duro del presidente dopo il fallito golpe