Roma, (askanews) - Il presidente statunitense, Donald Trump, ha deciso di cancellare l'incontro con il leader nordcoreano, Kim Jong-un, in programma a Singapore il 12 giugno. Il presidente ha inviato una lettera a Kim per spiegargli i motivi della decisione.

"Non vedevo l'ora di essere lì con lei. Purtroppo, a causa dell'enorme rabbia e ostilità aperta mostrata nelle sue più recenti dichiarazioni, sento che sia inappropriato, in questo momento, avere questo incontro programmato da tempo. Per questo" ha sottolineato Trump nella lettera, "l'incontro di Singapore, per il bene di entrambe le parti, ma a scapito del mondo, non si terrà".

"Voi parlate delle vostre capacità nucleari - ha aggiunto l'inquilino della Casa Bianca - ma le nostre sono così grandi e potenti che prego Dio che non dovranno mai essere usate".

"Sentivo che un meraviglioso dialogo si stava creando tra noi due e, alla fine, è solo questo dialogo che ha importanza" ha scritto Trump. Se cambia idea - ha concluso - non esiti a chiamarmi o scrivermi. Il mondo, e la Corea del Nord in particolare, ha perso una grande opportunità per una pace duratura, e grande prosperità e benessere. Questa opportunità mancata è un momento veramente triste nella Storia".