Bangkok (askanews) - Continuano i soccorsi in Thailandia dopo il naufragio di un traghetto che trasportava pellegrini musulmani sul fiume Chao Phraya. Secondo le fonti ufficiali, è

stato formalizzato un bilancio di 15 morti, mentre si è ancora alla ricerca di 11 dispersi.

Domenica pomeriggio, nella città turistica di Ayutthaya, un'ora a nord di Bangkok, un'imbarcazione con oltre cento persone a bordo è affondata dopo un urto contro un ponte.

Oltre ai morti e ai dispersi, ci sono anche 14 feriti ancora ricoverati in ospedale.

Secondo le autorità tailandesi, non vi erano turisti stranieri a bordo dell'imbarcazione, che portava sostanzialmente il doppio dei passeggeri rispetto a quelli per i quali era omologata.