Roma, (askanews) - Onde gigantesche, piogge e forti venti. La costa orientale dell'Australia è spazzata da una tempesta che ha già causato tre morti e numerosi dispersi. Il maltempo ha colpito soprattutto il Nuovo Galles del Sud e le immagini dall'alto realizzate con i droni mostrano la costa a nord di Sydney con le ville vista mare minacciate dalla violenza delle onde.

Il servizio meteorologico ha registrato 226 millimetri di pioggia in due giorni a Sydney, molti di più di quanti ne cadono nell'intero mese di giugno, e venti a 115 chilometri orari. Centianaia le chiamate d'emergenza e le richieste d'aiuto, alcune aree della città sono inaccessibili, è uno dei peggiori allagamenti degli ultimi 30 anni.