Roma, (askanews) - Fiamme e nuvole di fumo nero che escono da un pullman finito contro il guard rail. Una scena spaventosa quella che si sono ritrovati davanti i vigili del fuoco di Taipei, chiamati dopo che un autobus turistico taiwanese che trasportava un gruppo di turisti cinesi, si è schiantato e si è incendiato sulla strada verso l'aeroporto, nei pressi della capitale. Sono rimaste uccise 26 persone che si trovavano a bordo.

Sul bus viaggiava un gruppo di 24, 16 donne e otto uomini, provenienti dalla città di Dalian, nel nordest della Cina, ha riferito il ministero degli Interni. Sono rimasti uccisi anche l'autista e la guida turistica.

Il gruppo era in viaggio verso l'aeroporto per tornare a casa, avevano il volo alle 16.30, l'incidente si è verificato intorno alle 13.