Mbabane, Swaziland (askanews) - Migliaia di ragazze si sono riunite per partecipare alla tradizionale "Danza delle canne" che si svolge in onore della famiglia reale dello Swaziland, regno dell'Africa del Sud che disegna una sorta di enclave del Sudafrica anche se confinante con il Mozambico sulla frontiera orientale. La cerimonia è antichissima e si svolge ogni anno. Le ragazze, a seno scoperto, devono essere rigorosamente vergini e sopra i 13 anni e consegnano migliaia di canne alla regina madre per la palizzata della sua residenza in presenza del re. La tradizione vuole che il sovrano in questa occasione colga l'occasione arricchire il suo harem scegliendo tra le ragazze una nuova moglie. L'evento, com'è facilmente prevedibile, scatena ogni anno feroci polemiche.

(Immagini Afp)