Milano, 18 lug. (askanews) - La drammatica tensione accumulata dai cittadini di Nizza in queste tragiche ore seguite alla strage sulla Promenade des Anglais del 14 luglio che ha provocato 84 morti si è scaricata sul primo ministro Manuel Valls. Nel corso del minuto di raccoglimento in memorie delle vittime il premier è stato ferocemente fischiato all'arrivo e alla partenza e insultato al grido di "assassini" e "dimissioni".

(Immagini Afp)