Colombo (askanews) - Sono almeno 500mila le persone rimaste senza casa in Sri Lanka in seguito alla devastante alluvione che ha colpito il Paese. Gli abitanti di Colombo sono in fuga su gommoni e zattere di fortuna dalla capitale dello Sri Lanka, inondata dalle piogge torrenziali delle ultime ore. Per ora il bilancio è di almeno 64 morti in tutto il Paese, ma si cercano ancora un centinaio di dispersi.

Lo Sri Lanka è sferzato da quasi una settimana dalle più forti piogge registrate negli ultimi venticinque anni. Hanno provocato a livello locale enormi smottamenti di terreno, seppellendo interi villaggi sotto metri di fango.

Il presidente Sirisena ha sollecitato la popolazione ad accogliere chi si trova in condizioni di necessità e ha proposto denaro e prodotti alimentari per soccorrere le persone più in difficoltà.

Secondo il centro di gestione delle catastrofi, 21 dei 25 distretti del Paese sono stati colpiti, mentre 300mila persone si sono dovute rifugiare in centri di emergenza e 200mila in casa di parenti.

(Immagini Afp)