Roma, (askanews) - Almeno 19 civili, fra cui 4 bambini, sono stati uccisi dai raid aerei sui quartieri ribelli della città di Aleppo, nel Nord della Siria. Lo ha reso noto l'Osservatorio siriano per i diritti umani, secondo cui, il bilancio potrebbe aggravarsi, perché sono state colpite diverse aree.

E' finito sotto i bombardamenti, anche un ospedale, nella zona di Maadi, dove è diventato impossibile prestare soccorso ai feriti. "L'ospedale è stato colpito da differenti tipi di bombe, da mezzanotte fino alle 10 del mattino - racconta un dottore - abbiamo dovuto sospendere tutti gli interventi. Tutti i servizi e i reparti dell'ospedale sono stati danneggiati, molti dello staff sono feriti, ma per fortuna non sono in pericolo di vita".

Secondo le Nazioni Unite più di 280.000 persone sono state uccise e a milioni sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni dall'esplosione del conflitto a marzo del 2011.