Damasco (askanews) - Una pioggia di volantini dal cielo per offrire il perdono presidenziale. Il presidente siriano Bashar al Assad ha decretato un'amnistia per tutti i ribelli che deporranno le armi.

"Ogni persona che dispone di armi ed è ricercata dalla giustizia è esentata dalla totalità della pena se si arrende e consegna le armi nei tre mesi successivi alla data di pubblicazione di questo decreto", ha indicato il testo della presidenza lanciato sulle aree di conflitto. I ribelli sono totalmente assediati nella metropoli di Aleppo.

(immagini AFP)