Roma, (askanews) - Oltre un centinaio di bambini sono in pericolo nella città di Aleppo, a causa del sanguinoso conflitto siriano. A lanciare l'allarme è Save The Children, che chiede con forza un cessate il fuoco di 48 ore per portare via i feriti dalla città sotto assedio.

"Sappiamo che ci sono un centinaio di bambini in forte pericolo ad Aleppo. Non hanno accesso all'acqua potabile e disponibilità molto limitate per il cibo, è un grosso problema anche mettersi al riparo. Gli ospedali sono bombardati", sottolinea la presidente di Save The Children, Helle Thorning-Schmidt.

L'allarme arriva proprio mentre continuano senza sosta i raid aerei su due quartieri controllati dai ribelli dell'opposizione nel nord della Siria. In uno degli ultimi attacchi sono stati uccisi almeno 19 civili, tra cui tre bambini.