Sono in tanti a fare il tifo per la Corea del Nord allo stadio Ajinomoto di Chofu, alla periferia di Tokyo , per la partita con la Nazionale giapponese al torneo E-1 Football, l'ex Coppa East Asia, aperta poco prima dal 2 a 2 della Cina di Marcello Lippi con la Corea del Sud. A tifare per la Nazionale nordcoreana sono cittadini giapponesi di origine coreana o coreani con residenza permanente in Giappone, per i quali prevale il senso dell'identità nazionale. Non c'e animosità con la tifoseria nipponica, nonostante le fortissime tensioni politiche. Solo una deroga alle sanzioni in corso ha permesso alla squadra nordcoreana - e anche al team femminile - di venire a Tokyo per il match, a meno di due settimane dal lancio dell'ultimo missile caduto nel Mar del Giappone.
Il Ministero della Difesa giapponese ha appena deciso di dotare in futuro i suoi caccia F-15 di avanzati missili americani aria-terra con gittata di 900 chilometri, in grado eventualmente di colpire obiettivi sul continente. Alla fine hanno vinto i Blue Samurai per 1-0, con un gol di Yosuke Ideguchi a tempo ormai scaduto. È stata una bella festa dello sport. Nonostante tutto.