Roma, (askanews) - Alzare la voce "penso che sia il modo perfetto per isolarsi e penso che sia il modo per ottenere dei risultati sia dialogare e da questo punto di vista penso sia molto importante la visita del presidente Conte all'Eliseo e penso anche che sia importante non sbagliare alleati. I nostri alleati non sono quelli con cui il governo italiano fino ad oggi ha litigato. I nostri alleati sono la Francia, malta, la Spagna, i paesi del Mediterraneo, non sono certo l'Ungheria o i paesi di Visegrad, quindi non sbagliamo le allenze e sappiamo anche che nel momento in cui si discute in Europa dobbiamo vedere i paesi che hanno interessi convergenti con noi e credo che siano quelli del Mediterraneo e non di Visegrad": così l'ex sottosegretario agli Affari Europei, Sandro Gozi, a margine di un evento al Piccolo Eliseo organizzato dal Foglio e intitolato "Cosa può fare l'Italia per contare in Europa", a cui hanno partecipato anche Christophe Castaner, presidente di En Marche, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, la Ceo di Allegrini Estates Marilisa Allegrini, Marco Taradash e Claudio Cerasa.