Courmayeur (askanews) - E' finito l'incubo dei turisti bloccati nelle cabine della Funivia del Monte Bianco. La teleferica infatti è stata riparata e si è rimessa in moto. Gli ultimi passeggeri, cirica una trentina che erano rimasti ancora bloccati all'interno delle telecabine dopo avervi trascorso tutta la notte, hanno raggiunto quindi la terraferma.

"Ho dovuto chiudere gli occhi e pensare a qualcos'altro", ha raccontato un passeggero che è rimasto intrappolato ad alta quota.

La cabinovia si era guastata nel pomeriggio dell'8 settembre lasciando sospese nel vuoto 110 persone a bordo delle cabinovie. Una parte dei passeggeri era stata evacuata con gli elicotteri o calandoli con le funi sul ghiacciaio. Poi verso sera, il tempo aveva impedito di proseguire le operazioni di salvataggio. Alcuni soccorritori sono saliti attraverso i piloni e hanno raggiunto le cabine per trascorrere la notte con i passeggeri rimasti intrappolati. Poi finalmente l'impianto è ripartito.

La cabinovia che collega l'Aiguille du Midi (3.842 metri) in territorio francese alla Pointe Helbronner (3.462 metri), in territorio italiano, si è guastata a causa di una sovrapposizione dei cavi dovuta con tutta probabilità al forte vento. Alle operazioni di salvataggio hanno partecipano quattro elicotteri italiani e francesi e i corpi delle Guide dei due Paesi.