Non solo Copacabana, il turismo ora sbarca nelle zone considerate piu' pericolose