Barcellona (askanews) - Il presidente catalano, Carles Puigdemont ha fatto sapere che intende rendere effettiva l'indipendenza della Catalogna se il premier spagnolo Mariano Rajoy respingerà l'offerta di dialogo di Barcellona e applicherà, come minacciato, l'articolo 155 della Costituzione, sospendendo l'autonomia della regione.

Lo ha scritto in una nuova lettera inviata a Rajoy come risposta all'ultimatum con cui il governo spagnolo ha richiesto chiarimenti sulla questione entro giovedì 19 ottobre 2017, concordata in una riunione del direttivo della sua formazione indipendentista PDECat.

Il governo di Rajoy e il partito socialista d'opposizione a Madrid hanno concordato di proporre a Puigdemont di indire elezioni regionali in Catalogna in cambio della rinuncia ad applicare l'articolo 155, una proposta che sarebbe però stata accolta freddamente dal fronte indipendentista catalano.