Nairobi, (askanews) - In Kenya elezioni presidenziali a rischio. Uno dei sette membri della Commissione elettorale ha infatti rassegnato le dimissioni accusando, in un duro comunicato, i colleghi di essere condizionati politicamente e sostenendo che la Commissione non può garantire un turno di votazioni credibile la prossima settimana.

"La Commissione nelle condizioni in cui si trova non può certo garantire elezioni credibili il 26 ottobre 2017. Per questo non intendo partecipare a una tale parodia di voto", ha reso noto Roselyn Akombe in una nota diffusa da New York. La Akombe ha anche rivelato di avere nutrito da mesi seri dubbi sul suo ruolo nella Commissione elettorale ma di essersi sempre forzata ad andare avanti per spirito di servizio.