Kiev (askanews) - Gli europei di calcio in Francia nel mirino dei terroristi. Lanciarazzi, kalashnikov, detonatori e almeno 125 chili di tritolo sono stati sequestrati in una operazione dei servizi di sicurezza ucraini. Un cittadino francese è stato arrestato il 21 maggio scorso al confine tra l'Ucraina e la Polonia. L'uomo, di nome Gregoire, 25 anni, è stato fermato in tempo dai servizi segreti di Kiev, che hanno svelato intenzioni e obiettivi dell'aspirante attentatore

"La Sbu è riuscita a sventare quindici attacchi terroristici pianificati in Francia per la vigilia e durante gli europei di calcio", ha dichiarato Vasyl Grytsak, dei servizi di intelligence ucraini. "Centoventicinque chili di tnt e 29 lanciarazzi, immaginate quanta distruzione e quante perdite di vite umane avrebbe causato".

Le guardie di frontiera lo hanno fermato al confine, durante un'ispezione alla sua auto: era in possesso di un arsenale nel cofano dell'auto. Ora gli inquirenti stanno cercando di appurare se il sospetto sia un fanatico, un appartenente a qualche gruppo criminale internazionale o a un'organizzazione terroristica.