Parigi (askanews) - La Brexit sbarca a Parigi. Nell'ambito del negoziato per uscire dall'Unione europea, il governo britannico imporrà restrizioni alla circolazione dei cittadini europei nel Regno Unito. Questo quanto dichiarato dal neo premier britannico Theresa May in occasione della sua visita in Francia nel corso della conferenza stampa congiunta con il presidente francese François Hollande nella quale ha anche espresso il cordoglio di Londra per le vittime della strage di Nizza.

"Il messaggio recapitato dal popolo britannico in occasione del voto sull'uscita dall'Unione europea è stato anche molto chiaro sul fatto che dovremmo introdurre alcuni controlli sulla libertà di movimento dei cittadini della Ue nel Regno Unito" ha detto la May. "Questo farà ovviamente parte dei negoziati e intendo assicurare che il governo britannico deve mantenere gli impegni assunti in nome del popolo britannico e lo farà".

Dal canto suo, il presidente francese François Hollande ha dichiarato che il Regno Unito ha bisogno del tempo necessario per preparare i negoziati sull'uscita dall'Unione europea, sottolineando però che prima Londra attiverà la procedura e meglio sarà.

A proposito della Brexit Hollande ha dichiarato: "Rispettiamo questa decisione. Vogliamo che si traduca in concreto nel più breve tempo possibile, in modo che si possa aprire un negoziato in grado di definire il futuro della relazioni tra il Regno Unito e l'Europa. Per quanto riguarda la Francia, prima sarà e meglio sarà per l'interesse comune" ha concluso Hollande.

(Immagini Afp)