Roma, (askanews) - Chiuso per rischio inondazione. Al Louvre, il museo più visitato al mondo, con circa 9 milioni di visite all'anno, e con una delle collezioni più importanti, ci si affretta a spostare le statue e le opere dei piani inferiori, quelle minacciate dalla possibile esondazione della Senna. Non si sa ancora quando riaprirà al pubblico.

Il livello della Senna è ancoro lontano dalla storica piena del 1910 di oltre 8.5 metri, ma molti tratti del lungofiume sono inaccessibili alle auto, sono bloccati i trasporti fluviali ed è ferma una linea del treno regionale che corre lungo il fiume. Il bilancio della pesante ondata di maltempo al momento è di 10 morti.

La piena ha portato già a parziali esondazioni, ma si teme che possa rompere gli argini anche in prossimità dei più importanti centri culturali. I grandi musei come il Louvre e il Musée d'Orsay sono stati chiusi per precauzione, per permettere al personale di mettere al riparo le opere nei magazzini.

"Il livello di sei metri potrebbe essere anche superato al Pont d'Austerlitz - ha dichiarato il primo ministro francese Manuel Valls - siamo tutti mobilitati per affrontare una situazione che potrebbe ancora durare a lungo".