Roma, (askanews) - Violenti scontri sono scoppiati a Parigi poco dopo l'avvio del lungo corteo contro la contestata legge di riforma del lavoro in discussione al Senato. Almeno ventisei persone sono rimaste ferite, di cui sei manifestanti e 20 membri delle forze dell'ordine. Scene di guerriglia in centro in vie piene di negozi. Quindici i fermati dalla polizia, che ha fatto ricorso a lacrimogeni e cannoni ad acqua per disperdere gruppi di giovani incappucciati che lanciavano oggetti e sassi soprattutto nella zona di Port Royal.

Il corteo è partito da Place d'Italie ma al suo fianco c'erano migliaia di giovani, molti con il casco o il volto mascherato, che gridavano "Parigi, alzati in piedi", preceduti dagli agenti pronti a intervenire. E in pochi minuti sono iniziati gli scontri. Alla manifestazione arrivata agli Invalides hanno partecipato un milione di persone, secondo i tre sindacati organizzatori. E' stata la prima a livello nazionale indetta a Parigi, con centinaia di pullman provenienti da tutta la Francia.

Cortei di protesta contro il jobs act francese anche in altre città, da Marsiglia a Lione.