Peshawar (askanews) - Sventata strage contro i cristiani in Pakistan. Quattro attentatori suicidi che tentavano di attaccare una colonia cristiana nella bidonville di Warsak Dam sono stati uccisi in un conflitto a fuoco con le forze di sicurezza pachistane appoggiate da elicotteri d'assalto a nord della città di Peshawar, nel territorio occidentale del paese, a ridosso con il confine afgano. Due miliziani, un poliziotto e due guardie di sicurezza sono rimasti feriti.

A rivendicare il fallito attacco è stato Jamaat-ul-Ahrar, formazione terrorista della galassia talebana. Un suo portavoce ha dichiarato che molti infedeli sarebbero rimasti uccisi. Lo stesso gruppo aveva rivendicato anche l'attacco all'ospedale di Quetta, il mese scorso, nel quale sono morte 73 persone.

(Immagini Afp)