Lahore (Pakistan), 17 giu. (askanews) - E' stata sgozzata a freddo dai suoi familiari perché si era sposata contro la loro volontà. Era incinta del secondo figlio la donna vittima dell'ultimo dei cosiddetti "delitti d'onore" accaduto nel Pakistan orientale.

Muqaddas Bibi, 22 anni, aveva sposato Taufiq Ahmed tre anni fa in disaccordo con la sua famiglia che considerava il matrimonio d'amore vergognoso rispetto a un matrimonio combinato. Le relazioni con la famiglia erano molto tese, ma la madre e il fratello hanno avvicinato Bibi mentre era in ospedale per un check-up e l'hanno convinta ad andare a casa loro sostenendo di aver accettato il matrimonio. Secondo il resoconto del capitano della polizia locale quando la donna al settimo mese di gravidanza è arrivata a casa dei genitori, il padre, la madre e il fratello le hanno tagliato la gola con un coltello.

La polizia sta cercando i famigliari della vittima che sono fuggiti dopo l'omicidio.