Si valuta un'allerta mondiale, attesi fino a 4 milioni di casi