Vientiane, 8 set. (askanews) - A Vientiane, in Laos, dove si tiene il vertice dei Paesi asiatici (Asean), il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha affermato che la decisione della Corte permanente di arbitraggio dell'Aia, che a luglio ha stabilito che Pechino non può vantare diritti storici sul Mar della Cina, va rispettata.

"Per quanto riguarda le questioni marittime, continueremo a lavorare per garantire che le dispute siano risolte in modo pacifico, compresa la questione del Mar cinese meridionale. L'arbitraggio di luglio, che fa giurisprudenza e deve essere rispettato, ha permesso di chiarire i diritti marittimi nella regione", ha dichiarato il capo di Stato americano, ribadendo di volere lavorare insieme per abbassare le tensioni e promuovere diplomazia e stabilità nella regione.

Il Mar Cinese Meridionale è una delle rotte più trafficate del trasporto marittimo mondiale dove Pechino ha costruito a passo spedito una catena di isole artificiali in quelle che Washington considera acque internazionali e che invece la Cina reputa di sua pertinenza.