Roma, (askanews) - Il britannico Oliver Hart e il finlandese Bengt Holmstrom hanno vinto il premio Nobel 2016 all'Economia per i loro studi sulla teoria dei contratti.

Entrambi da anni insegnano negli Stati Uniti, il primo, nato a Londra nel 1948, all'Università di Harvard, il secondo, nato a Helsinki nel '49, al Massachusetts Institute of Technology.

"Le economie moderne sono tenute assieme da innumerevoli contratti - recitano le motivazioni diffuse dall'Accademia Reale svedese delle scienze - i nuovi strumenti teoretici creati da Hart e Holmstr sono preziosi nel capire i contratti della vita reale e delle istituzioni, così come le potenziali ricadute di come vengono approntati".

Gli studi dei due accademici cercano di trovare risposte a domande su se siano più appropriate retribuzioni fisse o paghe legate alle prestazioni, su diversi tipi di figure che spaziano dai manager agli insegnanti.