Nizza (askanews) - Spazzatura sulla Promenade des anglais a Nizza, nel punto esatto in cui è stato fermato il camion guidato da Mohamed Lahouaiej Bouhlel che, la sera del 14 luglio 2016, ha causato la morte di 84 persone e oltre 300 feriti. E' la singolare forma di protesta di alcuni cittadini francesi, in segno di disprezzo contro il killer della strage. Su un cartello si legge "crepa all'inferno".

(Immagini Afp)