Abuja (askanews) - Il gruppo armato nigeriano Boko Haram ha rilasciato, nella notte tra il 13 e il 14 settembre 2016 un nuovo video in cui non compare il comandante Abubakar Shekau, dando credito alle indiscrezioni dell'esercito nigeriano secondo cui l'ex capo e leader carismatico dei guerriglieri sarebbe rimasto gravemente ferito o addirittura ucciso in seguito a un bombardamento.

La registrazione che dura in tutto 13 minuti, mostra un uomo, forse un Imam, che presiede alle preghiere dell'Eid al-Adha, la festa del sacrificio, al cospetto di un centinaio di persone, fra cui alcuni bambini, presentati come sostenitori della guerriglia islamista.

Un altro uomo, armato di sciabola, incita la folla alla preghiera e alla lotta armata sostenendo di rappresentare la fazione legata a Shekau, messo da parte dall'Isis all'inizio di agosto, che ha nominato nuovo capo di Boko Haram Abu Mosab al Baraoui, figlio del fondatore del movimento, Mohammed Yusuf. Boko Haram è alleato dello stato islamico dal 2015.

Iniziata nel 2009, la guerra jihadista degli integralisti sunniti di Boko Haram, in Nigeria, ha causato almeno 20mila morti e oltre 2 milioni e mezzo di sfollati.

(Immagini Afp)