Progetto giapponese, si chiama Kirobo e sostiene conversazioni