Il chirurgo della Ong racconta la strage di bimbi di Eid el Fitr