Gaza (askanews) - Continua a salire la tensione tra israeliani e palistinesi. In un nuovo venerdì di 'mobilitazione nazionale' ci sono stati nuovi scontri in Cisgiordania e a Gaza, i palestinesi protestano contro Israele e contro la politica del presidente americano Donald Trump. Secondo quanto hanno riferito fonti mediche della Mezzaluna Rossa, ci sono una quarantina di feriti in Cisgiordania e altri 16 nella striscia di Gaza.

Per domenica e lunedì sono previsti a Ramallah incontri tra i leader dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina (OLP) per discutere la risposta alla decisione del presidente degli Stati Uniti di riconoscere Gerusalemme come capitale dello Stato ebraico.