Roma, (askanews) - "Sono orgogliosa di dire che quest'anno per la prima volta nella storia potremmo avere un presidente degli Stati Uniti donna".

Michelle Obama in visita a Madrid non ha potuto non parlare delle prossime elezioni americane, dando il suo sostegno alla candidata democratica Hillary Clinton.

Ma per arrivare in alto bisogna studiare: è il messaggio deleldue prime donne di Stati Uniti e Spagna unite per promuovere la scolarizzazione delle bambine in tutto il mondo. Michelle è arrivata a Madrid per continuare a promuovere il suo progetto "Let Girls Learn" ("Lasciamo studiare le ragazze"), lanciato insieme al marito Barak Obama, ed è stata accolta dalla regina Letizia nel Palazzo Reale.

"Immaginate se quando avete 10, 11 o 12 anni qualcuno venisse da voi a dirvi: mi dispiace, siete femmine, avete finito di studiare, dimenticate tutti i vostri sogni, potete sposarvi con un uomo che abbia il doppio della vostra età e iniziare a fare figli" ha detto la first lady americana.

"Quindi il punto è, come iniziare a cambiare queste disuguaglianze che sono nella nostra cultura? Non basta cambiare leggi e politiche, bisogna cambiare i cuori e le menti".

E la regina Letizia ha aggiunto: "L'educazione delle ragazze può trasformare il mondo, proteggere le persone e contribuire alla giustizia, alla democrazia e al benessere familiare".