Long Beach (askanews) - La stampa americana ha già decretato Hillary Clinton vincitrice delle primarie democratiche. Secondo i conti fatti da Ap e l'emittente Nbc, la candidata avrebbe già raggiunto il numero di delegati necessari per la nomination. Un annuncio arrivato alla vigilia del voto in sei Stati, fra cui la California, che ha fatto infuriare il rivale Bernie Sanders e i suoi sostenitori: Sanders ha negato l'esattezza del conteggio e ha sottolineato che i conti definitivi si faranno solo alla convention democratica a luglio. La stessa Hillary Clinton in realtà non ha cantato vittoria.

"Ve lo devo dire, secondo i media siamo a un passo da un momento storico e senza precedenti, ma abbiamo ancora del lavoro davanti a noi - ha detto durante un evento elettorale a Long Beach - Abbiamo sei elezioni oggi e combatteremo duramente per ogni singolo voto, soprattutto qui in California".

Di sicuro la polemica ha aumentato l'attesa per il voto delle prossime ore, oltre alla California, che garantisce 546 delegati, si voterà anche in New Jersey (142 delegati), New Mexico (43 delegati), Montana (27 delegati) Nord e Sud Dakota.