Roma, (askanews) - Nessuno metta il cappello sull'assassinio di Jo Cox, nessuno osi strumentalizzarla: lo dice la leader del Front National francese, Marine Le Pen, di fronte all'ipotesi che l'uccisione della deputata inglese da parte di un estremista finisca per nuocere alla Brexit, l'uscita dall'Unione Europea per cui la Gran Bretagna voterà giovedì 23 giugno.

"Per l'omicidio della signora Cox, evidentemente è una vicenda drammatica e nessuno può restare insensibile di fronte alla morte di una giovane deputata, madre di due figli. Ma mi sembrerebbe scorretto e indecente usare questo evento drammatico, come alcuni sembrano voler fare, per spingere le proprie idee o un campo o l'altro" ha detto Le Pen.

Marine Le Pen era a Vienna per incontrare il leader di un altro partito di estrema destra, il partito della Libertà austriaco guidato da Heinz Christian Strache.Tutti e due propugnano la causa di un'Europa a più velocità dove ogni paese possa scegliere a cosa e come aderire. "E' già successo con alcuni paesi, penso alla Danimarca o alla Gran Bretagna che hanno ottenuto le loro deroghe, né l'Euro né Schengen sono stati imposti dappertutto" ha aggiunto Le Pen.

E se la Gran Bretagna vota per uscire tutti dovrebbero poterlo fare secondo Strache: "E' diritto di ogni paese, è diritto anche del popolo inglese, dei britannici, tenere ilreferendum. E non sappiamo quale sarà il risultato, ma se fosse Brexit, non sarebbe la fine del mondo".