Oxford (askanews) - Non una favola ma la storia vera di una giovanissima donna che lotta e vince. Malala Yousafzai, 19enne premio Nobel per la pace, è stata ammessa all'università di Oxford dopo aver passato il test d'ingresso con il massimo dei voti.

"Sono così eccitata di andare a Oxford!!" ha twittato la ragazza, accanto alla foto del messaggio di accettazione al corso di filosofia, politica ed economia.

La giovane pachistana venne ferita gravemente in un attacco dei Talebani, che volevano 'punirla' per la suo impegno per l'istruzione femminile.

Le sfide per Malala non sono certo una novità, fin da giovanissima ha lottato per l'affermazione dei diritti civili e per il diritto all'istruzione delle donne della città di Mingora raccontando nel suo diario affidato alla BBC la vita sotto i Talebani nella Valle di Swat. Il 9 ottobre del 2012 la giovane studentessa venne ferita al collo e alla testa, mentre tornava da scuola su un bus ed è sopravvissuta per miracolo. Da allora la sua vita è cambiata radicalmente, ora vive a Birmingham con la famiglia, gira il mondo incontrando i potenti della terra per chiedere diritti per le donne e ora completerà la sua formazione nella prestigiosa università, per portare avanti con nuova forza e maggiore competenza il suo impegno civile.