Bel Horizonte, (askanews) - L'ex presidente brasiliano Luiz Ignacio Lula da Silva ha confermato, durante un incontro con migliaia di simpatizzanti a Belo Horizonte, che si ricandiderà alle elezioni presidenziali del Brasile previste a ottobre di quest'anno.

I legali di Lula, condannato in appello a 12 anni di carcere per corruzione, hanno infatti presentato un ricorso contro la sentenza che potrebbe impedirgli di candidarsi alle consultazioni, dove i sondaggi lo danno per favorito.

Lula, 72 anni, potrebbe tecnicamente essere incarcerato nel caso di rigetto del nuovo ricorso, a meno che non si tenti un ulteriore ricorso.

Secondo i suoi legali la sentenza di condanna emessa il 24 gennaio scorso dai tre giudici della Corte d'Appello di Porto Alegre conterrebbe "38 omissioni, 16 contraddizioni e cinque punti su cui non vi è chiarezza" e dunque il risultato dovrebbe essere "l'annullamento dell'intero processo o l'assoluzione" di Lula.