Roma (askanews) - "Finora l'operazione non ha interessato l'Italia né logisticamente né per il sorvolo del territorio nazionale". Lo a detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti, all'indomani dell'inizio delle operazioni Usa in Libia durante il question time alla Camera.

Pinotti ha giudicato che l'operazione Usa si sviluppa "in piena coerenza con la risoluzione delle Nazioni unite numero 2259 del 2015 e in esito a una specifica richiesta di supporto formulata dal legittimo governo libico per il contrasto all'Isis nell'area di Sirte".

Lì, ha ricordato il ministro, le forze libiche che hanno riconosciuto il governo del primo ministro Fayez al Serraj stanno combattendo una "dura battaglia" per contrastare l'Isis, tra "grandi difficoltà e a caro prezzo" per i militari e la

popolazione civile, in particolare per la loro mancanza di "capacità d'individuazione dei bersagli militari e per l'ingaggio di precisione".

"L'azione militare americana, ha detto ancora il ministro, non prevede l'utilizzo di forze a terra".