Gino Pollicardo e Filippo Calcagno in mano a polizia locale