La Grecia esce dal tunnel della crisi. Dopo otto anni di austerità. Atene è pronta a uscire dal terzo salvataggio internazionale: il governo Tsipras ha appena svolto gli ultimi “compiti a casa” imposti dai creditori, che prevedono nuovi tagli alle pensioni e nuove liberalizzazioni, suscitando proteste. Gli indicatori macroeconomici sono in ripresa. Ma il recupero è ancora fragile, il peso del debito resta enorme e gli effetti dell’austerity, con un aumento della povertà e una diminuzione del potere di acquisto, continuano a farsi sentire. Giovedì 21 giugno il cruciale Eurogruppo per la concessione di qualche forma di sollievo sul debito, il 20 agosto l’uscita di Atene dal terzo memorandum.