Bruxelles (askanews) - "Generare bellezza. Nuovi inizi alle periferie del mondo" è il titolo suggestivo e pieno di speranza di una mostra dell'organizzazione non governativa AVSI che nella sede del Parlamento Europeo di Bruxelles racconta esperienze in atto di progetti di cooperazione e sviluppo riusciti. La mostra, in programma dal 27 al 30 giugno, attraverso foto e video propone le esperienze in un gruppo di scuole in Kenya, in un centro di recupero ed educazione nutrizionale a San Paolo, e un intervento di educazione infantile in Ecuador.

Tre casi diversi accomunati dalla potenza generativa della bellezza che, là dove viene curata e promossa, favorisce un nuovo inizio nella vita di bambini, giovani, mamme, padri, famiglie e comunità intere. Le immagini di Brett Morton, Pablo Castellani, Alessandro Grassani, Massimo Viegi, propongono una sorta di immedesimazione, alla scoperta di umanità e talenti, altrimenti sepolti dalla miseria, ma che si affacciano sulla scena della storia.

L'Unione Europea e i suoi stati membri sono il più grande donatore mondiale e forniscono oltre la metà degli aiuti destinati allo sviluppo dai governi di tutto il mondo.