L'incontro del neopresidente francese con la cancelliera tedesca offre aperture importanti per una revisione dei trattati si cui in questi anni si è concentrata l'attenzione di molti osservatori internazionali