Roma, (askanews) - Donald Trump? La sua politica estera non piace ai leader del mondo. Arriva dal Giappone, l'affondo diretto del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, contro l'ormai certo candidato repubblicano alla Casa Bianca.

Obama ha incontrato i leader mondiali riuniti in Giappone per il G7, ha avuto modo di discutere con loro anche delle prossime elezioni americane e di parlare con i giornalisti a margine del

summit a Ise-Shima.

"Il mondo sta guardando con molta attenzione a queste elezioni - ha detto Obama - è giusto dire che i leader sono sorpresi dalla nomination repubblicana; non sanno quanto seriamente prendere alcune sue dichiarazioni, ma sono irritati, e hanno ragione".

Per Obama le idee del miliardario parlano da sole, e fanno capire che ne sa davvero poco di come funziona il mondo: "Molte delle sue proposte - ha sottolineato - dimostrano ignoranza degli affari mondiali o una sprezzante attitudine, o un interesse nell'ottenere tweet e titoli in prima

pagina".