Bruxelles (askanews) - "Cosa ci fa lei qui?". Nigel Farage trattato come un intruso a Bruxelles. Al primo vertice Ue dopo il referendum sulla Brexit il leader dell'Ukip e il più riconosciuto rappresentante dell'anti-europeismo britannico è stato accolto dai fischi dell'Europarlamento. Poi ha preso la parola il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker:

"In qualche modo, sono veramente sorpreso di trovarvi qui. Vi siete battuto per l'uscita, i britannici hanno votato per l'uscita dalla Ue, perché sieti qui?", ha dichiarato Juncker.

Poi ha chiesto a Londra di chiarire al più presto le sue intenzioni su Brexit.

"Chiedo al governo del Regno Unito e vedrò il primo ministro che resta un amico - perchè i britannici restano nostri amici a dispetto del voto - e gli domanderò di chiarire il più rapidamente possibile la situazione. Non possiamo entrare in un periodo di protratta incertezza", ha concluso Juncker.

(Immagini Afp)