Roma, (askanews) - Il presidente francese François Hollande ha affermato che i servizi di sicurezza hanno "sventato" un attentato e "neutralizzato" un gruppo terroristico, dopo gli arresti seguiti al ritrovamento lo scorso weekend di un'auto contenente sei bombole gas nei pressi di Notre Dame a Parigi. Hollande, che si trova ad Atene per il vertice dei Paesi del Mediterraneo, ha però messo in guardia:

"Un attentato è stato sventato ... ma oggi, senza che possiamo mai abbassare la guardia, c'è un gruppo annientato ma ce ne sono altri e dobbiamo agire ogni volta prima che sia troppo tardi, ed è quel che facciamo".

Tre donne, che volevano compiere azioni "violente" e "imminenti", sono state fermate dalla polizia francese ieri sera alle porte di Parigi. Nel mirino di questo inedito trio femminile vi era, probabilmente, una stazione ferroviaria: la centralissima Gare de Lyon o una stazione nell'Essonne. Una di loro, la più giovane, Ines M., una 19enne, aveva giurato fedeltà allo Stato Islamico.

"Vorrei salutare l'azione dei servizi di sicurezza e della polizia, abbiamo informazioni che ci hanno messo in allerta e ci hanno fatto effetture degli arresti, quelli di ieri".

"Certamente ci sono stati degli attentati nel nostro paese, che ci hanno colpiti duramente, ma c'è anche tutta un'azione silenziosa ed efficace di tutti i servizi segreti, dei poliziotti, della Gendarmerie e dei nostri militari, che danno prova di un'altissima sorveglianza".